Questo sito utilizza cookies a fini statistici e per migliorare l'esperienza utente.

Chiudi
Post
Post

Premi

Il Cartizze Bisol tra le migliori etichette per The Drinks Business e Medaglia d’oro per the Wine Enthusiast

Il Cartizze Bisol tra le migliori cinque etichette di Prosecco per il magazine The Drinks Business e Medaglia d’oro per the Wine Enthusiast

Il Cartizze Bisol si conferma una delle etichette più apprezzate della Cantina Bisol e del Prosecco DOCG in generale. Il Magazine The Drinks Business, ad esempio, lo ha recentemente citato in un articolo dedicato ai migliori cinque Prosecco Superiore tra le 10 e le 40 sterline, definendo il Cartizze la più raffinata espressione del Prosecco e raccontando l’esclusività del territorio di produzione e le sue caratteristiche uniche.

The Wine Enthusiast, invece, attraverso Kerin O’Keefe - la famosa redattrice e assaggiatrice dei vini italiani per la prestigiosa rivista americana - ha premiato il Cartizze 2017 con ben 90 punti, descrivendolo con “delicati sentori di banana, caprifoglio e frutti tropicali; un palato asciutto che ricorda la pesca bianca matura, l’ananas e un pizzico di crema alla vaniglia insieme a una mousse setosa”.

The Drinks Business ha ribadito come, nonostante la caratteristica del Cartizze sia una certa dolcezza, il Cartizze Dry Bisol abbia una buona acidità e senza quindi risultare stucchevole e al contrario, si dimostri incredibilmente fresco: “al naso note di miele, composta di mele e un tocco di buccia di limone, in bocca regala una sensazione di pienezza e di cremosità data da un fine e persistente perlage”. Il consiglio di The Drink Business è di gustarlo da solo o di accompagnarlo con formaggi, sorprendentemente anche con il “blue cheese”, spesso difficile da abbinare.

Il Cartizze Bisol tra le migliori cinque etichette di Prosecco per il magazine The Drinks Business e Medaglia d’oro per the Wine Enthusiast

Il Cartizze Bisol si conferma una delle etichette più apprezzate della Cantina Bisol e del Prosecco DOCG in generale. Il Magazine The Drinks Business, ad esempio, lo ha recentemente citato in un articolo dedicato ai migliori cinque Prosecco Superiore tra le 10 e le 40 sterline, definendo il Cartizze la più raffinata espressione del Prosecco e raccontando l’esclusività del territorio di produzione e le sue caratteristiche uniche.

The Wine Enthusiast, invece, attraverso Kerin O’Keefe - la famosa redattrice e assaggiatrice dei vini italiani per la prestigiosa rivista americana - ha premiato il Cartizze 2017 con ben 90 punti, descrivendolo con “delicati sentori di banana, caprifoglio e frutti tropicali; un palato asciutto che ricorda la pesca bianca matura, l’ananas e un pizzico di crema alla vaniglia insieme a una mousse setosa”.

The Drinks Business ha ribadito come, nonostante la caratteristica del Cartizze sia una certa dolcezza, il Cartizze Dry Bisol abbia una buona acidità e senza quindi risultare stucchevole e al contrario, si dimostri incredibilmente fresco: “al naso note di miele, composta di mele e un tocco di buccia di limone, in bocca regala una sensazione di pienezza e di cremosità data da un fine e persistente perlage”. Il consiglio di The Drink Business è di gustarlo da solo o di accompagnarlo con formaggi, sorprendentemente anche con il “blue cheese”, spesso difficile da abbinare.

In questo articolo